Verso l’Italia in movimento (lento) (#ItaliaML 1^ Tappa, da Milano a Spessa Po)

Una partenza sognata per un anno, preparata per mesi, attesa con ansia negli ultimi frenetici giorni. L’appuntamento è alle colonne di San Lorenzo, nel centro di una Milano sonnecchiante ma tutt’altro che deserta, il che è non è certo usuale, alla fine di Luglio.

Ottavia, Cristina, Daniele, Alberto

Ottavia, Cristina, Daniele, Alberto

Partiremo in quattro: Ottavia, la giovane macchina organizzativa del viaggio, Cristina, blogger e giornalista, Daniele, amico appassionato di bicicletta e il sottoscritto.  Continue reading →

L’Italia in Movimento (Lento): la presentazione

Ogni giorno i media mainstream ci raccontano un’Italia in difficoltà, un paese triste, spaventato, egoista, immobile, ripiegato su se stesso.
Molti di noi conoscono invece un’altra Italia, fatta di persone che reagiscono, che guardano al futuro con ottimismo, che si vogliono bene, che si rimboccano le maniche per migliorare il posto in cui abitano, con piccoli gesti o grandi progetti. Continue reading →

# ITER: Pedalando verso il futuro, in sella a una e-mountain bike

Tre giorni di viaggio sono bastati per cambiare radicalmente il mio punto di vista sul futuro della bicicletta. 170 km attraverso le Alpi, valicando il colle del Gran San Bernardo a quasi 2500 m di quota, con 3.000 m di dislivello totale. Decine di chilometri di salite di ogni genere, dall’asfalto con modesta pendenza ai sentieri sconnessi e sassosi con rampe del 20% e più. Continue reading →

Sotto la pioggia (#ITER – 3^ Tappa)

Una delle differenze fondamentali tra un viaggio in bicicletta e un’escursione di giornata è il rapporto con il tempo atmosferico. L’escursionista può permettersi di rimanere a casa se le condizioni meteo sconsigliano l’uscita, mentre il viaggiatore in genere parte in qualunque condizione atmosferica, purché ciò non comporti dei pericoli. Continue reading →

Sentieri selvaggi (#ITER – 2^ tappa)

Don Giuseppe, il prete burbero ma dolce che gestisce Chateau Verdun, ci racconta l’origine dell’antica struttura in cui abbiamo pernottato, una grangia che funzionava come base logistica per i canonici del Colle, in cui s’immagazzinavano le provviste, si gestiva l’orto, la stalla e il pollaio, e addirittura si lavavano i panni che non avrebbero potuto asciugare a 2500 m di quota durante l’inverno.

2014-07-19-StOyen-Martigny-007

Oggi saliremo anche noi lassù, e ci renderemo conto sulla nostra pelle della durezza della vita dei monaci, che superavano a piedi più di 1000 metri di dislivello per portare le provviste fino all’ospizio del colle, affrontando i pericoli legati alle valanghe e al maltempo. Continue reading →

La traversata delle Alpi? Facile con la e-mountain bike!

Dal 18 al 20 luglio un gruppo di giornalisti e blogger affronterà un’inedita impresa, viaggiando dalla Valle d’Aosta alla Francia e superando con biciclette a pedalata assistita il passo del Gran San Bernardo che, con i suoi 2469 metri, è uno dei valichi più alti delle Alpi, “cima Coppi” della Via Francigena.
3000 m di dislivello, 146 km, in 3 giorni: questi i numeri dell’innovativo viaggio-evento in e-MTB, che partirà il 18 luglio da Rhêmes-Notre-Dame in Val d’Aosta, per concludersi il 20 Luglio a Châtel, in territorio francese. Scopo del viaggio è la promozione di ITER, un progetto di divulgazione della mobilità sostenibile nelle vallate alpine Continue reading →

#PedaLodi 4 – Missione impossibile?

Oggi ci aspetta una “missione impossibile”: un percorso in bicicletta di ottanta chilometri tra Lodi e Milano, per attraversare il cuore della Lombardia quasi esclusivamente su piste ciclabili, strade campestri e sentieri. Non voglio tenervi col fiato in sospeso: ce l’abbiamo fatta!

Continue reading →